Il vino

Il vino

Il Teroldego Rotaliano è un vino autoctono a Denominazione di Origine Controllata (DOC) prodotto con uve Teroldego in Piana Rotaliana (Provincia di Trento). La denominazione è stata autorizzata con D.P.R. 18 febbraio 1971 e successive modifiche.

Tipologie
Teroldego Rotaliano Doc
– Teroldego Rotaliano Doc Rosato o Kretzer
– Teroldego Rotaliano Doc Riserva (invecchiamento minimo: 24 mesi)
– Teroldego Rotaliano Doc Superiore (gradazione alcoolica minima complessiva: 12 gradi)
Il vino rosso può portare in etichetta la specificazione rubino

Zone di produzione
La zona di produzione del vino Teroldego Rotaliano comprende la porzione del Campo Rotaliano, ricadente nei comuni di Mezzolombardo, Mezzocorona e nella frazione di Grumo del comune di San Michele all’Adige.

Caratteristiche organolettiche
- colore: rosso rubino, tendente al rosso mattone (nel tipo rosso); rosato, tendente al granato (nel tipo rosato);
– odore: caratteristico, gradevolmente fruttato, particolarmente intenso nel tipo rosso;
– sapore: asciutto, sapido, leggermente amarognolo; un po’ più di corpo e leggermente tannico (nel tipo rosso);

Abbinamenti
Si accompagna bene con bolliti, arrosti di carni rosse, grigliate e formaggi stagionati; giovane va servito a 18°C., invecchiato a 20-22°C.

Scheda tecnica
Colore – Rosso rubino vivo e brillante; granato con l’invecchiamento
Gusto – Secco, sapido e di corpo, ben strutturato.
Profumo – Intenso, fruttato di lampone e mirtillo.
Temperatura di servizio – 16 – 18 °C giovane, 18 – 20 °C invecchiato
Accostamenti gastronomici – Vino opulento, ma morbido, si sposa a tutte le carni, compresa la selvaggina così come ai formaggi saporiti.